Milano dicono di lei. Caccia al tesoro letteraria!


A partire dal 1996, ogni anno, e precisamente il 23 aprile, si festeggia la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, conosciuta anche come Giornata del libro e delle rose.

Si tratta di un evento fortemente voluto dall’UNESCO, per ribadire la centralità del libro nella cultura, e quindi nel «rispetto universale per la giustizia, per lo stato di diritto e per i diritti umani e le libertà fondamentali», come scritto proprio nell’Atto Costitutivo dell’UNESCO.

Nel lontano 23 aprile 1616 vennero a mancare Miguel de Cervantes, Garcilaso El Inca de la Vega e William Shakespeare. Quindi non un data qualunque, il 23 aprile, la cui eccezionalità è data anche dal ricorrere, in Catalogna, del giorno di Saint Jordi, durante il quale alle donne vengono regalate delle rose, nate, secondo leggenda, dal sangue del drago ucciso dal santo. E da tradizione, sempre il 23 aprile, chiunque acquisti un libro nella comunità autonoma spagnola riceve in dono proprio una rosa.

Poteva dunque esserci giornata migliore per una caccia al tesoro letteraria, magari nella città di Milano?

Milano dicono di lei | Caccia al tesoro letteraria è un progetto di Elleboro Editore, prodotto da Minima Theatralia e Duperdu, con la collaborazione di Mammafotogramma e X City Tours.

Si tratta di un giro virtuale per le vie della città, e per accedervi e partecipare basta un solo click sulla pagina dedicata del sito di Elleboro Editore: in un attimo ci si ritrova sulla piattaforma curata da X City Tours, pronti per la caccia al tesoro letteraria!

milano dicono di lei. caccia al tesoro letterariaIl 23 aprile si incomincia allora con Milano dicono di lei | Caccia al tesoro letteraria, e insieme ai Duperdu – la cantante, attrice e regista Marta Marangoni, e il compositore, cantante e attore Fabio Wolf – che si muoveranno, grazie ai video in stop motion dello studio creativo multimediale Mammafotogramma, a mo’ di pedine, i partecipanti alla caccia al tesoro si cimenteranno in un percorso a tappe lungo la città di Milano, tentando di risolvere i quiz proposti proprio dai Duperdu, e di risposta in risposta, punti per tutti! E conviene sapersela cavare, perché più punti più premi!

Ma qual è in definitiva il tesoro della caccia letteraria?

Ebbene, Milano dicono di lei. La città nella letteratura, il libro di Elleboro Editore dalla copertina lapislazzuli, così come i costumi indossati dai Duperdu!

Non poteva che essere un libro, il tesoro della caccia letteraria, una costellazione delle «più belle citazioni, poesie, cronache, saggi e illustrazioni dedicate a Milano», per riscoprirne e rilanciarne la storia, l’arte, la cultura, in una parola la bellezza, soprattutto in un momento di male pandemico forzatamente povero di iniziative e progetti, triste di inerzia e insicurezze.

E quindi nei luoghi che fecero innamorare Stendhal e Alberto Savinio, là dove Franz Kafka vide l’Eden in una prostituta, forse fiancheggiando il Cova degli aperitivi di Ernest Hemingway, magari capitando nella romantica e patriottica via Bigli dell’ottocentesco salotto di Clara Maffei, frequentato, tra i tanti, anche da Honoré de Balzac, o percorrendo le vie dei poeti da Francesco Petrarca a Eugenio Montale, per poi finire – chi lo sa? – con il riscoprire le case di ringhiera del primo Novecento, immaginando la brulicante vita dei loro abitanti, o ancora con l’emozionarsi nelle piazze della Resistenza o lungo le strade del terrorismo di piombo, partecipiamo numerosi a Milano dicono di lei | Caccia al tesoro letteraria!milano dicono di lei. caccia al tesoro letteraria

Basta un click, ed eccoci vis a vis con i Duperdu… Siamo pronti a scovare Milano dicono di lei. La città nella letteratura, il libro lapislazzuli di Elleboro Editore? Mettiamoci alla prova!

E per chi avesse dei dubbi su Milano dicono di lei | Caccia al tesoro letteraria, di seguito tutte le FAQ (Frequently Asked Questions) del caso, ma solo dopo una citazione da Somerset W. Maugham, Honolulu e altri racconti:

milano dicono di lei. caccia al tesoro letteraria«C’è chi legge per istruirsi, ed è cosa encomiabile, e chi per diletto, ed è cosa innocua; ma altri, e non sono pochi, leggono perché non possono farne a meno, e direi che ciò non è né innocuo né encomiabile. Io faccio parte di questa deplorevole categoria. Dopo un po’ le conversazioni mi annoiano, le partite mi stancano, e i pensieri, spesso decantati come l’inesauribile risorsa della persona assennata, tendono a inaridirsi. Allora mi lancio sui libri come l’oppiomane sulla pipa».

 

FAQ Milano dicono di lei | Caccia al tesoro letteraria

1 – Come funziona la Caccia al Tesoro?

MILANO DICONO DI LEI è un percorso a tappe, ogni tappa è composta da un video-virtual tour e un breve quiz, le tappe in totale sono 11, per una durata complessiva di 15 minuti circa. Per accedere alla caccia al tesoro è obbligatorio inserire un indirizzo email, a cui verrà inviato punteggio finale con risposte corrette una volta concluso il gioco. Ogni domanda vale 10 punti, il punteggio massimo è 110. Dopo aver terminato, scoprirai direttamente il tuo risultato e, a seconda del punteggio, il premio che ti sei aggiudicato. Buona fortuna!

La caccia al tesoro è fruibile sia da smartphone che da computer.

2 – Quanti tentativi ho a disposizione?

La caccia al tesoro letteraria non rinuncia alla sua parte didattica! Una volta concluso il tour, ti invieremo la mail con le risposte corrette. Per questa ragione, si può tentare di vincere una sola volta, ma ripetere il tour per divertimento tutte le volte che si vuole e condividerlo con i tuoi amici. Noi terremo traccia delle email inserite per assicurarci che non ci siano tentativi scorretti.

3 – Cosa posso vincere? 

Il premio in palio è il libro Milano Dicono di Lei, di Elleboro Editore, da cui è tratta la caccia al tesoro. Per vincerlo dovrai ottenere un punteggio perfetto! Ci sei andato vicino? Allora potresti vincere una delle borsine di tela abbinate.

4 – Ho un ripensamento, posso correggere la mia risposta? 

Hai avuto un improvviso lampo di genio e vuoi correggere qualcosa? Non ti preoccupare, puoi muoverti all’interno del tour con le freccine che trovi in basso a destra dello schermo. Ricorda però, a volte le risposte spontanee sono quelle vincenti.

p.s. Wikipedia non è una buona ragione per tornare indietro, sii leale, usa la tua testa!

5 – Voglio giocare, ma non voglio lasciare nessun dato personale, è possibile?

Certamente, se non è tua intenzione lasciare i tuoi dati e\o ricevere le nostre newsletter, indicalo nell’apposita domanda prima di iniziare il gioco.

6 – Ho vinto, come posso ritirare il mio premio? 

Elleboro Editore ti contatterà tramite mail per darti tutte le istruzioni!

7 – Cos’è un Virtual Tour? 

Si tratta di un tour virtuale, quindi non svolto in presenza ma con il supporto della tecnologia, pensato per rendere più accessibili luoghi distanti o, come in questo momento, non visitabili a causa della pandemia.

8 – Dove posso ascoltare le canzoni presenti nel Tour?

Continua a seguire Minima Theatralia e  i Duperdu, presto pubblicheremo tante novità riguardanti video, canzoni e molto altro!

milano dicono di lei. caccia al tesoro letteraria

 

Antonio Scerbo


Condividi!

via di Gaibola 17/3 40136 Bologna
p.iva 03646591200