Parma 2020: alla scoperta della città di Stendhal


Non si sa quante volte Henri Beyle, in arte Stendhal, abbia visitato Parma. Forse soltanto una. Forse nessuna. Eppure è proprio grazie al suo romanzo, La Certosa di Parma, che il capoluogo emiliano è diventato immortale. Generazioni di critici, romanzieri, poeti si sono cimentati sulle fonti di Stendhal, sull’attendibilità storica del romanzo e sulla verosimiglianza dei luoghi descritti. E hanno concluso, a malincuore, che l’invenzione prevale sulla realtà. Ma in fondo, come scrisse Adam Begley sul New York Times…

Non importa se è inventata. Se c’è un libro da portare per visitare Parma è proprio la Chartreuse. Senza mai descrivere la città, non i maestosi palazzi, né le ampie piazze e nemmeno l’impeccabile Duomo il romanzo evoca esattamente il luogo, offrendo al turista uno sguardo nella sua anima segreta


Condividi!

via di Gaibola 17/3 40136 Bologna
p.iva 03646591200