Il segreto dell'ingegner Garin

  • Autore: Aleksej Tolstoj
  • Pagine: 0;
  • Note:
  • Prezzo: 16

Scritto nel 1927 "L'iperboloide dell’ingegner Garin" è, secondo le parole del suo autore, Aleksej Tolstoj, un romanzo d’avventura e insieme un romanzo eroico e utopico.

L'opera, mai tradotta in italiano, è un piccolo gioiello della letteratura fantascientifica russa degli anni 30.

Attraverso l’ambigua figura del protagonista – geniale scienziato, ma uomo avido di potere e privo di scrupoli – Tolstoj denuncia la disumanità del sistema capitalistico e crea scenari fantastici ma possibili per il Ventesimo secolo.

Aleksei Nikolaevich Tolstoi (o Tolstoj) (russo: Алексей Николаевич Толстой) (10 gennaio 1883 - 23 febbraio 1945), soprannominato il Conte Compagno, è stato uno scrittore sovietico russo.

Sperimentò molti generi ma, soprattutto, si specializzò in fantascienza e romanzi storici.

Aleksei Tolstoj nacque il 10 gennaio 1883 a Nikolaevsk, nel governatorato di Samara, nell'Impero russo come Aleksei Nikolayevich Tolstoj.

Deve la sua fama soprattutto a Aelita (1924), Khromoy barin (1929) e Pietro il grande (1937). Era sposato con Julia V.Rozhansky, Lyudmila Ilinichna Krestinskaya-Barsheva, Natalia V. Krandievskaya e Sophia Isaakovna Dymshits.

Morì il 23 febbraio 1945 a Mosca, SFSR russo, URSS.

Liquidato a volte come scrittore di regime (scrisse anche romanzi su commisione per il Partito Socialista Sovietico) è stato recentemente molto rivalutato.